18/21 Settembre - Parco delle Cascine - Firenze - orario 10/20

Filiere

caricamento mappa

Olivicoltura

Olivo

L’olio in Toscana: quando la qualità nasce dal paesaggio.
Gli olivi delle colline toscane sono i protagonisti di un paesaggio unico conosciuto ed apprezzato in tutt o il mondo e ci offrono un prodotto di grande valenza storica, culturale ed economica: l’olio extravergine di oliva. Ogni anno i frantoi toscani producono circa 180.000 quintali d’olio frutto di oliveti diversi tra loro per piante, ambiente e tecniche di coltivazione. Un prodotto di alta qualità, in buona parte certificato con i marchi DOP e IGP. Continua a leggere

Viticoltura

viale_viti

Vino. Passione toscana fino all’ultimo bicchiere.
Il prestigio della viticoltura toscana nel mondo nasce dalla capacità di coniugare innovazione e tradizione, creando valore sociale, culturale ed ambientale. L’abilità di imprenditori e tecnici di individuare vitigni, cloni, interventi colturali e di cantina per il conseguimento di produzioni di
qualità riconosciute dal mercato, è una delle caratteristiche vincenti della viticoltura regionale. Non solo qualità, ma anche attenzione all’ambiente, al paesaggio, alla biodiversità, come valori fondanti della viticoltura sostenibile. Vino non solo come qualità, ma come testimonianza “preziosa” del territorio. Continua a leggere

Cerealicoltura e Colture Erbacee

parco della maremma

In Toscana la coltivazione dei cereali occupa una superficie di 200.000 ettari. Il frumento duro è la coltivazione più diffusa, seguita da mais, frumento tenero, orzo, avena ed altri cereali, tra cui segale e riso. In Toscana sono presenti tre mulini a frumento duro e dieci pastifici industriali di piccola-media dimensione; gli impianti di prima e seconda trasformazione del frumento tenero sono numerosi e di dimensione variabile e rappresentano la base per una grande tradizione di prodotti toscani, come il pane e i dolci. Tra le colture erbacee vanno ricordate le foraggere e quelle a destinazione industriale, come il colza e il girasole. Continua a leggere

Caccia

caccia01

La gestione della fauna selvatica e l’attività venatoria sono fondamentali, in Toscana, per il governo del territorio. Gestire e conservare la fauna significa, in relazione con l’agricoltura, controllare le popolazioni in esubero, tutelare la biodiversità, mitigare gli impatti sul territorio antropizzato. La programmazione faunistica coinvolge il territorio agricolo forestale con la presenza di aree protette e zone destinate alla caccia programmata, affidate agli Ambiti Territoriali di Caccia. Continua a leggere

Florovivaismo

florovivaismo01

Fare impresa e fare paesaggio.
L’uso di piante ornamentali contribuisce a rendere sostenibili i nuovi insediamenti, sia urbani che produttivi, migliorando la qualità del paesaggio; il vivaismo contribuisce a mitigare gli effetti
negativi del cambiamento climatico sul territorio ed aiuta a contrastare gli effetti stessi del cambiamento. Il florovivaismo toscano soddisfa una domanda diversificata di essenze, valorizzando al massimo la biodiversità. Continua a leggere

Pesca e Acquacoltura

pesca01

Un fiume di novità in un mare di tradizioni.
La pesca e l’acquacoltura sono attività consolidate, in Toscana, che rappresentano un settore da preservare, non solo per la rilevanza economica, ma anche ai fini della conservazione del patrimonio culturale. È in questo particolare contesto che occorre incentivare le pratiche di pesca ed acquacoltura sostenibili dal punto di vista economico, sociale ed ambientale. Continua a leggere

Foresta, legno, sottobosco e sistema montagna

foresta01

Le foreste a sostegno del modello di sviluppo sostenibile toscano.
Con 1.150.000 ettari di foreste e boschi, pari al 50% della sua superficie, la Toscana è il “polmone
verde” d’Italia. I boschi toscani, primo “magazzino” di stoccaggio italiano della CO2, sono un patrimonio in termini di tutela del paesaggio, di biodiversità e di risorsa economica ed ambientale, ma anche fonte di occupazione in aree marginali e difficili per altre attività. Programmazione ed ecocompatibilità degli interventi, certificazione di processo e di prodotto, tutela dalle avversità naturali e antropiche, sono alcuni elementi del modello toscano di gestione sostenibile delle foreste, unanimemente condiviso e applicato. Continua a leggere

Multifunzionalità

multifunzionalita01

Insieme di contributi che l’agricoltura può apportare al benessere sociale e economico della collettività.
L’azienda agricola produttrice di beni agricoli e alimentari si è trasformata, attraverso percorsi di sviluppo di eccellenza, in MULTIFUNZIONALE. Collega agricoltura e sostenibilità, grazie a pratiche come il biologico e il biodinamico per la produzione, o la filiera corta e i Gruppi di Acquisto Solidale per le vendite. Contribuisce alla tutela del territorio con l’introduzione di pratiche di salvaguardia e conservazione degli ecosistemi, o l’uso di energie rinnovabili; offre servizi alla collettività con l’agriturismo e l’accoglienza, le fattorie didattiche, l’agricoltura sociale. Continua a leggere

Volti, racconti, esperienze

allevatore

LA SECOLARE OPERA DELL’UOMO E DELLA NATURA IDENTITÀ DA TUTELARE La cultura di un territorio si sviluppa nella cornice del suo contesto ambientale, nelle relazioni che in questo si attivano e negli scambi che si realizzano con altre realtà. Se … Continua a leggere

Zootecnia

Cavalli Maremmani

UOMINI-TERRITORI-ANIMALI, UN EQUILIBRIO DI ECCELLENZA: in Toscana c’è un’alleanza che dura da secoli, una passione che guarda al futuro.
La filiera dell’allevamento in Toscana è rappresentata da razze ovine, bovine, equine e suine di grande pregio. Una varietà di specie, dai semplici animali da cortile agli esemplari più rari, che rappresenta una parte integrante della ricchezza del territorio regionale; un universo da custodire con cura, per il mantenimento della biodiversità, per la qualità della carne che diventa protagonista sulle tavole toscane, per l’importanza economica e commerciale del settore. Continua a leggere

Video

  • 2Qi1kPPlu74
  • AVrtapvtQqk
  • xovGzOXZnpc
  • vR_EXQdrIYE
  • MG_VJU3FeV0
  • _PrBDhheTzc
  • CHDVK6zjYHA
  • RlDrtlwqzB0
  • gikekTznAqg
  • xxVkYoGRfAA
  • eOziNA74poc
  • Ztjevo8tVTg
  • SQ9qjJZOlXg
  • wSd0zib6SLs
  • 2AdOg_QA-tk
  • aV6IW5l7kOY